Perché le barriere restano abbassate così tanto?

Viaggiatore/trice (oro)
0 Likes

Automobilisti, ciclisti, ma anche i pedoni lo sanno: Le sbarre del passaggio a livello si abbassano: ciò significa che occorre aspettare, aspettare e ancora aspettare. Ti sveliamo perché le barriere restano abbassate così tanto.

barriere_960_720.jpg

Safety First: La legge prevede il corretto funzionamento di una sbarra del passaggio a livello. In primo piano c’è la sicurezza dei passeggeri del treno e di chi è in strada. La barriera si abbassa con anticipo per fare in modo che nessuno possa finire sul passaggio a livello. Successivamente si risolleva solo quando il treno è già passato. La durata cambia da barriera a barriera. Il perché lo scopri di seguito.

Ogni passaggio a livello è un caso a sé.

Non esiste il passaggio a livello ideale. Per cui, ad esempio, ci sono semibarriere e impianti a barriera intera. Dove utilizzare un certo impianto e come si devono comportare le barriere dipende dalle condizioni del luogo, dal traffico medio giornaliero e da ciascun tipo di circolazione.

Inoltre, i tempi di chiusura delle barriere dipendono dalla velocità massima dei treni in circolazione e dal tipo di tratta (funzionamento a binario singolo o multiplo). Come vedi, per ogni passaggio a livello esiste una soluzione personalizzata.

Avvertire, chiudere, aspettare, aprire e daccapo.

La disposizione d’esecuzione dell’ordinanza sulle ferrovie indica come debba funzionare una barriera. Per questo motivo esistono varie fasi che restano sempre uguali. Il cosiddetto tempo d’avvertimento dipende dalla distanza tra le sbarre. Per 10 metri si calcolano 12 secondi; il tempo di chiusura è il tempo di cui la barriera necessita per abbassarsi e chiudersi correttamente. Normalmente si parla di 6–11 secondi. Il suo corrispondente è il tempo di apertura.

Inoltre si aggiunge il tempo necessario al treno per transitare. L’ideale è che per un treno che viaggia a 100 km/h le sbarre restino chiuse circa 80 secondi. Ovviamente i treni che si fermano o i treni merci pesanti prolungano i tempi di chiusura. Ciò avviene anche quando ci sono fermate o stazioni prima o dopo un passaggio a livello o se il passaggio a livello si trova in prossimità di un incrocio.

Missione compiuta.

Alla fine del 2014 le FFS hanno sanato l’ultimo passaggio a livello pericoloso sulla loro rete. In questo modo le FFS soddisfano le severe disposizioni giuridiche che sono entrate in vigore all’inizio del 2015. Di questo siamo orgogliosi.


Questo articolo è apparso per la prima volta nel Corporate Blog Stories FFS. Autore: Sara Riesen